RSS

Archivi categoria: Telefonia

Apple Vs Tre !!!


LA TRE NON ACCETTA L’ESCLUSIONE, MOMENTANEA PER LA VENDITA DELL’IPHONE!!!!
 
La tre non vuole guardare le majors contendersi il mercato delle vendite per l’iphone. Da quanto è possibile leggere da QUI, la 3 fara’ un’offerta come dire molto concorrenziale ai danni sicuramente della Tim e Vodafone. Infatti, si parla di offerte come 90 euro per il prodotto più un canone stimato sui 10-20 euro. La vendita dell’iphone da parte di 3 è prevista come lancio da settembre.
Ricordiamoci sempre, come già detto da Novari, Amministratore delegato di H3G, il bacino di utenza per il traffico dati è della 3..quindi non mi sembra per nulla improbabile che a settembre ci saranno capovolgimenti di fronte e chissà magari di migrazioni verso un altro gestore. D’altronde, in casa 3, sanno bene che la concorrenza consente maggiore possibilità di mercato per chi la usa come strategia. 
 
 
 
 
 
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 luglio 2008 in Telefonia

 

VOIP con FRING


Ormai è una realtà, se si vuole chiamare utilizzando il voip da cell  mediante un programma tutto questo è ora possibile. Per prima cosa bisogna scaricare il programma di instant messagging FRING, lo potete scaricare visitando questo sito –>  FRING DOWNLOAD . FRING, è disponibile nella versione per windows mobile, symbian uiq ed ora anche per iphone. Scaricata la versione adatta, occorre avere degli account SIP, WHAT’s SIP ( voipstunt, voixio) e tanti altri. Creato l’account da FRING, andare su impostazioni–> gestisci comunità e selezionate SIP. A questo punto occorre inserire , user del vostro account voip , la password e chiaramente il proxy server SIP . Registrandosi a questi account si hanno un tot di minuti disponibili per chiamare GRATIS verso rete fissa. Inutile dire che questa procedura è solo per scopo divulgativo. Per dubbi e quanto altro scrivete qui.
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 giugno 2008 in Telefonia

 

Iphone in italia


Iphone in italia: ecco le prime indiscrezioni
 
Il più è fatto, diranno in molti: l’iPhone 3G è arrivato e Steve ci ha anche detto che, oltre a essere più veloce del precedente modello, sarà anche più economico. Giusto? No, sbagliato!

Se è vero che il padre padrone di casa Apple ha dato i prezzi del nuovo modello del melafonino che in America saranno di 199 dollari per l’8 GB nero e di 299 dollari per il 16 GB bianco e nero, qui da noi il coltello dalla parte del manico lo hanno i gemelli Tim e Vodafone che potranno fare, come faranno, il bello e il cattivo tempo per i melamaniaci tricolori alla caccia del veloce terminale made in Cupertino.

I comunicati dei gestori non si sono fatti attendere ma mentre Tim non ha fatto ancora dei numeri, Vodafone ha stabilito che il prezzo del modello da 8 GB, già prenotabile nel sito Vodafone e nei negozi, sarà di 499 euro, mentre quello del modello da 16 GB sarà di 569 euro. Prezzi decisamente alti, nonostante ancora non si conosca bene il meccanismo di vendita del cellulare all’estero.

Non appena verrà chiarito non è difficile ipotizzare, ancora una volta, l’utilizzo di eBay per l’acquisto, anche se si vocifera che non sarà più possibile uscire dal negozio, americano, senza aver attivato iPhone 3G, come accadeva per il modello precedente, tanto che il 70% del totale dei pezzi venduti pare che sia stato sbloccato, cosa di cui si è vantato lo stesso Jobs nel corso del keynote, esibendo la diffusione a livello planetario di iPhone.

E’, altresì, vero che queste voci sono state smentite, ripristinando di fatto la modalità di attivazione mediante iTunes, fermo restando che i clienti che acquistano iPhone e non lo attivano seguendo i canali istituzionali riceverebbero una sanzione (un cartellino giallo? Cos’altro?). Se questo fosse vero hacker del calibro di Zibri sarebbero già pronti a colpire, "liberando" immediatamente il piccolo schiavo dalle opprimenti catene imposte dai giganti cattivi. 

Presto per stabilire quando e come acquistare il nuovo iPhone: c’è ancora un mese per capire bene la "strategia" di acquisto da seguire. Quel che resta è che, in primis, il prezzo italiano è davvero alto, anche se in linea con analoghi prodotti dei competitor più diretti, in secundis che la differenza praticata da Vodafone tra i due modelli, 8 GB e 16 GB, è davvero irrisoria e non conviene affatto acquistare il modello più "piccolo". Little Italy si conferma, una volta in più, il Paese dei balocchi.

link notizia

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 giugno 2008 in Telefonia

 

Opera Mini 4.1 final disponibile per il download


Dopo un mese di prove, si è finalmente concluso il periodo di beta-testing per la nuova release 4.1 di Opera Mini, il popolare browser j2me, la cui versione definitiva è infatti da pochi minuti disponibile per il download sul sito web degli sviluppatori norvegesi.

Tra le novità introdotte da questa nuova release:

  • Opera Mini 4.1 è fino al 50% più veloce di Opera Mini 4.0;
  • il completamento automatico delle URL;
  • la possibilità di salvare le pagine web, per poterle consultare offline in seguito offline;
  • la capacità di ricercare una frase o una parola all’interno di una pagina web;
  • il salvataggio di immagini, suonerie, e altro materiale direttamente dal browser.

Che aspettate? Correte a scaricarlo su operamini.com!

 

link notizia

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 maggio 2008 in Telefonia

 

Iphone: prossima fermata Italia…sara vero??


L’iPhone arriva in Italia senza esclusiva ma a prezzo maggiorato. Apple sta alle regole di Telecom

 
 

Gli italiani avranno anche aspettato di più, ma pare che per avere l’iPhone potranno contare su condizioni più vantaggiose – tecnicamente parlando – rispetto agli altri Paesi europei che già hanno lanciato il telefonino della Apple.

 

L’accordo è ancora avvolto dal massimo riserbo, ma le indiscrezioni si rincorrono: innanzitutto non ci sarà un rivenditore esclusivista come in Francia e Gran Bretagna.

Apripista sarà Telecom Italia, che è riuscita dove molti altri operatori avevano fallito, dettando le sue regole a Steve Jobs, ma dopo l’estate anche gli altri operatori mobili presenti nel nostro Paese potranno offrire il telefonino ai loro clienti.

Niente esclusiva, dunque, come è successo in Francia con Orange, in Germania con T-Mobile e in Gran Bretagna con O2.

In Francia e Germania, Apple ha dovuto offrire ai consumatori la possibilità di acquistare un iPhone ‘nudo’, messo però in vendita a un costo ben superiore di quello ‘bloccato’ (999 euro in Germania e 799 euro in Francia, invece che 399 euro), dal momento che molti Paesi europei hanno leggi che impediscono di obbligare i consumatori ad acquistare un prodotto con la condizione di doverne acquistare anche un altro.

 

Un’altra novità riguarda il modello di condivisione dei profitti: via la clausola che obbligherebbe Telecom Italia a cedere a Apple il 30% dei profitti legati al traffico generato dall’iPhone, in cambio di un prezzo di vendita più elevato.

 

Una mossa che potrebbe però rivelarsi un boomerang, visto il costo già parecchio alto del gioiellino della Apple, che comunque arriverebbe in Italia direttamente in versione 3G.

 

In Gran Bretagna e Germania i rivenditori esclusivi dell’iPhone hanno infatti dovuto abbassare il prezzo dell’iPhone versione 2G, con grande disappunto di chi l’aveva già acquistato a prezzo pieno.

 

L’iPhone da 8Gb è attualmente venduto in Gran Bretagna al prezzo di 169 sterline (circa 210 euro) ai quali va aggiunto il costo dell’abbonamento mensile dell’operatore esclusivista, che parte da 35 sterline.

Gli utenti tedeschi pagano invece per un iPhone da 8 Gb 99 euro, più il costo dell’abbonamento pari a 89 euro.

Negli Usa, a 10 settimane dal lancio, il prezzo dell’iPhone è sceso da 599 dollari a 399 dollari. Decisione che ha causato le proteste degli acquirenti della prima ora e le scuse di Steve Jobs.

 

Gli operatori starebbero cercando di liberarsi delle scorte invendute in vista del lancio del modello 3G, ma c’è anche chi sostiene che il taglio del prezzo sia dovuto a vendite inferiori al previsto.

 

Bene o male, il telefonino della Apple è ormai uno status symbol, al punto che la società di ricerca Rubicon Consulting ha tracciato un profilo – non proprio lusinghiero – dell’acquirente tipo.

Risultato? La metà degli appassionati iPhoners ha meno di 30 anni, il 15% è rappresentato da studenti, ma tutti hanno una cosa in comune: alta capacità di spesa visto che la spesa media mensile pro capite è cresciuta negli Usa in media del 24%, arrivando a 228 dollari l’anno.

 

Resta ancora da vedere a che prezzo sarà venduto in Italia, ma Oltralpe c’è già chi sostiene che se le caratteristiche saranno quelle anticipate dalla stampa, varrà la pena di acquistarlo in Italia l’iPhone.

 

link notizia

 
 
1 Commento

Pubblicato da su 23 aprile 2008 in Telefonia

 

zzPhone: cellulare personalizzabile e modulare


zzPhone: cellulare personalizzabile e modulare

Esiste un cellulare personalizzabile in base alla esigenze di noi utenti? Si potrebbe rispondere che già esistono nel mercato svariati prodotti pronti a soddisfare le esigenze di ogni persona. Ma un telefono unico nel suo genere, con tutti i vari servizi desiderati dall’utente è possibile? Apparentemente la prima risposta che ci si potrebbe attendere è di una con esito negativo. Tuttavia il mercato asiatico ha superato anche questa sorte di confine. Un cellulare personalizzabile a seconda di quello che l’utente desidera non è più una chimera ma una realta’. Ovvio tutto le velleità dell’utente sono direttamente proporzionali al prezzo. Un sito spiega come è possibile realizzare tutto cio’ e che tipo di servizi e tanto altro ancora puo’ essere introdotto nel cellulare più personale ed unico nel mondo!!! Per maggiori dettagli CLICCA QUI

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 aprile 2008 in Telefonia

 

ZJ268 smartphone


E’ prodotto dalla cinese I-Coloured lo ZJ268, uno smartphone che promette autonomia di 3-5 giorni in conversazione e 22 mesi in stand-by, grazie alla mostruosa batteria da 32800 MAh. Dual band 900/1800 Mhz, il cellulare cinese ha touchscreen da 3 pollici, fotocamera da 1.3 Megapixel, connettività Gprs, Bluetooth, dimensioni di 87x51x10 millimetri per 120 grammi di peso  e doppio alloggiamento per Sim Card.

LINK NOTIZIA

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 marzo 2008 in Telefonia

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: