RSS

Archivi categoria: Pensieri

Pensiero di Allevi


"Stiamo tornando nel Rinascimento italiano, dove l’artista deve essere un po’ filosofo, un po’ inventore, un po’ folle, deve uscire dalla torre d’avorio e avvicinarsi al sentire comune." – G.A.
 
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 agosto 2008 in Pensieri

 

una frase molto profonda…


la spiegazione più logica è anche la meno divertente.
 
 
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 luglio 2008 in Pensieri

 

pensieri…


se la critica è costruttiva ..

beh allora che ce ne siano tante è un bene…

ma se crea interferenze distruttive..

allora preferisco starmene per conto proprio.

 
1 Commento

Pubblicato da su 5 luglio 2008 in Pensieri

 

pensiero di Isaac Asimov


 

Non ho paura dei computer,

 ma della loro eventuale mancanza.

 (Isaac Asimov)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 giugno 2008 in Pensieri

 

Pensero di Albert Einstein


 
Il calcolatore è straordinariamente veloce, accurato e stupido. L’uomo è incredibilmente lento, impreciso e creativo. L’insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.  
 
Albert Einstein
 
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 giugno 2008 in Pensieri

 

pensierino


Chi possiede la conoscenza ha le armi per governare il mondo!!
 
1 Commento

Pubblicato da su 21 maggio 2008 in Pensieri

 

LENTAMENTE MUORE ….


Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

 

Pablo Neruda

 
1 Commento

Pubblicato da su 23 marzo 2008 in Pensieri

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: